Net Ink - Networking for Inclusion

Il progetto Net Ink – Networking for Inclusion è un progetto finnziato dalla Commissione Europea che ha visto coinvolte cinque organizzazioni attive nel campo della cura dei minori tra Bulgaria (ISS e CSA) e Romania (Rom pentru Rom, la Fondazione “Sfânta Maria” e “Il Quadrifoglio”) e sette organizzazioni europee (GVC; IBO, EDUCAID, ISCOS, TED, INKLUSION, IAL).

Lo scopo del progetto è stato il rafforzamento della capacità delle organizzazioni bulgare e romene nella promozione e nel miglioramento dell’inclusione sociale e di un trattamento uguale dei bambini svantaggiati, attraverso una miglior conoscenza dei bisogni, uno scambio di buone pratiche con le altre organizzazioni europee, la loro partecipazione permanente a reti esistenti fra organizzazioni della società civile europee e attraverso una maggior comprensione del ruolo che le ONG possono svolgere nella vita pubblica e nello studio e sviluppo delle politiche sociali.
I beneficiari diretti dell’azione sono stati in primo luogo i membri delle organizzazioni bulgare e romene: gli educatori, gli assistenti sociali e gli staff in generale. I beneficiari indiretti, invece, sono stati i bambini svantaggiati bulgari e romeni su cui le organizzazioni svolgono il proprio operato, in particolare i bambini soli. Un grande rilievo è stato dato alle strategie di inclusione mirate verso quei bambini che, in aggiunta, soffrono di un’ulteriore potenziale discriminazione (Rom, disabili e/o sieropositivi).
Le attività principali sono consistite in un’analisi delle politiche locali e delle buone pratiche in essere e nell’identificazione di quattro tematiche prioritarie relative all’inclusione dei minori svantaggiati. Su queste tematiche sono stati svolti laboratori internazionali e videoconferenze.
Gli attori chiave delle organizzazioni romene e bulgare sono andati in visita reciproca nelle organizzazioni partecipanti al progetto e hanno svolto lavori di studio e formazione specifica sui temi del progetto.

Leggi qui il progetto "Net Ink - Networking for Inclusion"