Fai sentire la tua voce

20_novembre_premiazione

Il 20 Novembre ha avuto luogo la Giornata Internazionale per i diritti dell’infanzia.

L’ Asociatia Lumea Lui Pinocchio (già Rom Pentru Rom) ha voluto dare spazio alle voci dei bambini e dei giovani ragazzi di Panciu.

I bambini di Panciu, dall’ultimo anno dell’asilo fino al quarto anno delle elementari, si sono infatti espressi in un concorso organizzato per loro dalle educatrici e volontarie della Lumea Lui Pinocchio. Se il mercoledì precedente l’evento le educatrici si sono recate nelle classi delle elementari per proporre un concorso di disegni tematico sui diritti dell’infanzia, il lunedì i bambini hanno consegnato assieme ai loro disegni, i frutti di un seme posto nel loro immaginario sui diritti che stavano loro più a cuore.

I disegni raccolti hanno toccato il cuore dello staff e dei ragazzi del Liceo di Panciu che sono stati incaricati di fare da giuria e stabilire quali fossero i migliori tre disegni per classe. La scelta è stata difficile perché i disegni erano più di 150 e intense erano le immagini disegnate e i desideri impressi con colori delle più svariate tonalità: case rosa, rosse, gialle e blu in giardini pieni di fiori e alberi, bambini su banchi di scuola che tenevano tra le mani palloncini colorati, famiglie felici che si recavano a casa o che si muovevano tra bambini che giocavano improvvisando un campo di calcio, case strette e alte con tante finestrelle colorate in mezzo ad un bosco pieno di coccinelle.

Il vincitore assoluto del concorso è stata un bambino che ha rappresentato una bara di una giovane donna al cui capezzale si trovava un bambino circondato da altri familiari leggermente più distanti. La profondità di questo disegno ha mosso i sentimenti dei giovani ragazzi del liceo di Panciu che hanno conferito il primo premio ad un bimbo di 9 anni che rivendicava il diritto a non essere lasciato solo di fronte alla morte e che ci ha ricordato quanto ognuno di noi adulti abbia delle responsabilità nei confronti dei piccoli cittadini di Panciu che si muovono nelle nostre vite.

Tutti i bimbi che hanno partecipato al concorso sono stati successivamente premiati dalle educatrici e volontarie che si sono recate nelle 5 classi, tra asilo ed elementari, il venerdì successivo. L’entusiasmo dei bambini vincitori è stato grande e così i loro sorrisi alla vista di alfabetari, pallottolieri, penne stilografiche, acquarelli, pennarelli, matite, album da disegno e cartellette colorate. Con questi premi le educatrici e le volontarie della Lumea Lui Pinocchio hanno voluto esprimere il loro interesse e rinnovare il loro impegno nell’accompagnare tutti i bambini di Panciu in attività di educazione formale e non formale, nel seguirli nella loro crescita attraverso il gioco e l’istruzione.

tavola_rotondaMercoledì 20 Novembre, nella Giornata Internazionale sui diritti dell’infanzia, una decina di ragazzi, tra studenti liceali e volontari locali, hanno risposto all’invito ad essere la giuria del concorso di disegni e a partecipare ad una tavola rotonda per riflettere sui diritti più o meno rispettati dei bambini della cittadina di Panciu. Non sono stati così dimenticati nemmeno i giovani ragazzi che sono verso la fine di questo difficile percorso che è l’infanzia e che si sono espressi in prima persona in una tavola rotonda sui diritti espressi nella “Convenzione Internazionale dei diritti dell’infanzia”.

Alle 16.30, i ragazzi si sono accomodati attorno ad un tavolo per la visione di un breve corto tratto dal film “All the invisible children”. Le immagini proiettate sui bimbi soldati in Africa hanno mostrato una delle più gravi forme di non rispetto dei diritti di bimbi derubati del loro diritto a vivere un’infanzia protetta, tutelata e serena. Dopo la visone di tale corto abbiamo chiesto ai giovani presenti di pescare da una cesta contenente i 42 diritti della Convenzione, posta al centro della tavola rotonda, tre foglietti colorati a testa contenenti ognuno un diritto. Abbiamo chiesto loro di leggere i diritti contenuti nei foglietti da loro scelti e di esprimere la loro opinione su quanto questi fossero o meno rispettati attorno a loro, se in modo eguale, e in caso negativo cosa si potesse fare per vedere il rispetto di tali diritti rispettato un pochino di più.

La discussione se inizialmente ha avuto bisogno di qualche stimolo per animarsi, infine è stata molto partecipata. Il diritto numero 30 della Convenzione Internazionale, ovvero il diritto dei bambini appartenenti a minoranze etniche di vedere rispettate la propria cultura e credo religioso, ha generato un vero e proprio dibattito in cui diverse opinioni molto divergenti e contraddittorie sono emerse. Abbiamo infine lasciato i giovani ragazzi con l’invito a riflettere ulteriormente sugli argomenti trattati e le opinioni emerse durante la tavola rotonda e a continuare la discussione su un gruppo facebook che i ragazzi hanno creato per l’evento e in cui poter presentare delle proposte di laboratori e attività per aiutare i bambini di Panciu a crescere nel pieno rispetto dei loro diritti (diritto all’istruzione, ad essere tutelati, diritto a cibarsi, ad essere rispettati, a non essere discriminati, diritto alla cultura, diritto al gioco, ecc)

E’ così che l’ Asociatia Lumea Lui Pinocchio ha voluto festeggiare i piccoli uomini e le piccole donne di Panciu, facendo in modo che, per almeno un giorno, il 20 di Novembre, le loro voci, tutte, venissero ascoltate.

Carla Parodi, Volontaria SVE IBO Italia a Panciu (Romania)

Titolo Progetto “Let yout voice be heard: Education Voices Society”

Codice progetto: RO-21-107-2013-R2

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Scroll to Top